fbpx
Magazine di notizie, attualità, cultura, viaggi e tradizioni

Le ultime novità sulla fatturazione elettronica e la comunicazione ai fornitori del recapito di spedizione.

Categoria: Fisco
Le ultime novità sulla fatturazione elettronica e la comunicazione ai fornitori del recapito di spedizione.

Come noto, a decorrere dal 1°gennaio 2019, scatterà l’obbligo di fatturazione elettronica per tutti gli operatori, ad eccezione dei contribuenti minimi, forfettari, agricoltori esonerati nonché delle operazioni con soggetti non stabiliti in Italia. In previsione di tale decorrenza nel Decreto Fiscale numero 119/2018 in vigore dal 24 ottobre scorso sono state previste una serie di novità in materia di fatturazione digitale ed in particolare: viene ribadita l’inapplicabilità delle sanzioni, per tutto il primo semestre 2019, causate dalla tardiva emissione della fattura, sempre che tale adempimento venga effettuato entro i termini previsti per la liquidazione periodica IVA; dal 1 luglio 2019 la fattura può essere emessa entro 10 giorni dall’effettuazione dell’operazione; le fatture elettroniche attive possono essere annotate nel registro iva vendite entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione; viene concessa la possibilità di procedere alla detrazione IVA di tutte le fatture ricevute ed annotate entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione con la conseguente abrogazione dell’obbligo di protocollazione progressiva delle fatture passive da annotare nel registro IVA acquisti. Sempre con riferimento al prossimo 1° gennaio 2019, molti fornitori stanno, già da ora, inviando ai propri clienti, esclusivamente di propria iniziativa ed al solo fine di aggiornare le proprie anagrafiche interne, una specifica comunicazione, con la quale viene chiesto di indicare l’indirizzo (Pec o Codice Destinatario) al quale la fattura elettronica dovrà essere recapitata dal 2019. A seguito di ciò e come specificato anche nell’ultima circolare 13/E dell’Agenzia delle Entrate, l’unico canale effettivo per l’indicazione del proprio recapito telematico per la ricezione delle fatture elettroniche è e sarà quello messo a disposizione nel sito dell’Agenzia delle Entrate dove il contribuente o un suo delegato accederanno e di conseguenza non rileverà nessuna altra comunicazione preventivamente fatta o indicazione in fattura.

 

Andrea Rellini - STUDIO RB Andrea Rellini - STUDIO RB
Risorse e Business
Servizi e consulenze fiscali e giuridiche
Via Po,17/a Sferracavallo Orvieto – www.studiorborvieto.it
tel. 0763.343638 – fax 0763 216201 – e-mail: info@studiorborvieto.it